LE ROVINE DEL CASTELLO DI KAČJI GRAD O KAČNIK

Le rovine del castello Kačnik o Kačji Grad sono ancora abbastanza impressionanti da poter essere viste facilmente sulla collina in Lokovina. Ci evocano molte suggestioni, soprattutto sull’aspetto del castello durante i suoi giorni di potere. Gli esperti ripongono la loro fiducia nella ricerca della proprietà originale nel vicino castello di Ranšperk, che è stato testimoniato nel 1208, ma menzionato nel 1335 come la “vecchia casa”, il che significa che un nuovo castello è stato costruito nelle sue vicinanze.

Questo è stato menzionato per la prima volta nel 1275, e già nel 1346 Eberhard Dobrnski ha impegnato il suo castello Dobrna al Capitolo della Cattedrale di Krško per 120 sterline di Aquiley, e più tardi si è trovato in possesso dei signori di Ptuj. Nel 1613 il terreno fu venduto alla famiglia Gačnik. Nel 1666 l’imperatore Leopoldo I elevò l’allora proprietario di Dobrna, Janez Matija Gačnik, a nobiltà con il predicato von und zu Schlangenberg auf Schlangenburg; da qui deriva la parola slovena per il nome del castello – Kačji Grad. Nel 1769, Franc Ksaver Avgustin Barone di Dienersberg acquistò l’edificio del castello, ma in soli tre anni dovette lasciarlo di notte, insieme alla sua famiglia e ai suoi servi, perché il castello cominciò a crollare. Due anni più tardi i Dienersberg installarono nella valle un nuovo palazzo, che ereditò il nome del vecchio castello.

Torna su

Il sito web utilizza i cookies per garantire una migliore esperienza agli utenti e per raccogliere informazioni statistiche sull’uso del sito.

X