Cucina

ESPERIENZE CULINARIE DI DOBRNA

Esplorando Dobrna, troverete anche una varietà di prelibatezze e prodotti contrassegnati dal logo Buona Dobrna. L’idea per il logo Buona Dobrna è stata originariamente creata dai membri dell’Associazione turistica di Dobrna, che desideravano un approccio uniforme nel rappresentare Dobrna al pubblico. Oggi, il logo Buona Dobrna rappresenta la destinazione di Dobrna. Il logo Buona Dobrna è costituito da una tipografia del nome Dobra Dobrna (Buona Dobrna) e da un simbolo stilizzato della lettera O, una ghianda con una foglia di quercia. La foglia di quercia è un elemento dello stemma di Dobrna e la ghianda rappresenta un frutto o un prodotto. Il logo Buona Dobrna è spesso rappresentato dai membri dell’Associazione delle donne contadine di Dobrna, che opera sotto gli auspici della suddetta associazione. Diligenti casalinghe preparano pane fatto in casa, tagliatelle, pasticcini, potica (specie di torta) e altro ancora. Alcuni di questi sono disponibili al mercato degli agricoltori nel centro di Dobrna il sabato mattina.
Quando si parla della cucina di Dobrna, non bisogna dimenticare di citare lo “strudel di Minka” e una varietà di piccoli pasticcini serviti alla fattoria porta aperta Pri Minki. Potrete anche visitare il loro negozio di prelibatezze fatte in casa. Offrono anche una collezione di tè preparata da Matej, il successore del loro agriturismo. Previo avviso, potete assaggiare anche altre prelibatezze della cucina locale. Mentre farete passeggiate nei nostri dintorni, noterete vigneti paesaggistici curati da viticoltori entusiasti. Ci sono molti di loro che sono orgogliosi dei loro migliori vini, che potete anche acquistare da loro. La nostra gente è molto ospitabile e così potrete assaporare una goccia preziosa di vino dai nostri viticoltori. Oltre alla cucina, non dobbiamo dimenticare di menzionare i diversi tipi di miele di qualità e prodotti delle api che sono a disposizione dai molti apicoltori, membri dell’Associazione apicoltori di Dobrna. A Klanc, dall’apicoltore Ivan Krulc, potrete conoscere più in dettaglio l’attività dell’apicoltura nel mini-museo dell’apicoltura.
Infine, un suggerimento su dove potete mangiare qualcosa di buono oltre ai fornitori sopra menzionati. Per i più esigenti consigliamo la locanda di lunga tradizione Pr “Koren” e il ristorante dell’Hotel Vita a Terme Dobrna. Quelli che, oltre ai piatti fatti in casa, volete mangiare pizza o barbecue, siete invitati a visitare la Locanda e Pizzeria Pod kostanji. A tutti coloro che desiderate mangiare nella natura, consigliamo l’area picnic nella fattoria vicino a Marovšek a Brdce. Potete rinfrescarvi con una bevanda e un buon caffè presso il Bar Arlič a Pristova e il Mini Rosi Coffee Bar nel centro di Dobrna, e potete mangiare dessert e buon gelato anche presso la Pasticceria Jagoda.

RICETTA PER IL PANE ALLE NOCI

Nella zona della destinazione Dobrna, le lavoratrici affiliate all’Associazione delle ragazze di campagna e le donne Arnika Dobrna vi vizieranno con piatti fatti in casa secondo le ricette delle loro nonne. Una delle delizie culinarie è anche il pane alle noci, che si dovrebbe provare durante la visita a Dobrna. Potete anche prepararlo voi stessi.
Ingredienti:
  • 1 kg di farina
  • 0,5 l di acqua tiepida
  • 12 g di lievito
  • sale
  • 3 cucchiaini di zucchero
  • 1 dl di olio
  • 400 g di noci macinate
  • Latte
Preparazione: Sbriciolare il lievito e aggiungere un cucchiaino di zucchero e un po’ di acqua tiepida alla tazza. Mescolare e lasciar lievitare. Mettere la farina setacciata nella ciotola e fare un buco al centro e versarvi il lievito e l’olio, mescolare con la farina e aggiungere acqua tiepida. Aggiungere l’acqua a seconda delle necessità, poiché la sua quantità dipende dal tipo di farina. L’impasto viene lavorato così a lungo che si ottiene un impasto che può essere staccato dalla ciotola. Lasciare lievitare per un po’ di tempo. Durante questo tempo, prepariamo il ripieno. Versare il latte caldo sulle noci macinate per ottenere una massa densa e aggiungere 2 cucchiaini di zucchero. Stendere l’impasto e stendere il ripieno, arrotolarlo, formare il pane e farlo lievitare nel pletar. Mettere la pasta lievitata in forno e cuocere per un’ora a 200°C. Bon Appetit!
Torna su

Il sito web utilizza i cookies per garantire una migliore esperienza agli utenti e per raccogliere informazioni statistiche sull’uso del sito.

X
Skip to content